La Parrocchia

Duomo di San Lorenzo martire

La chiesa di San Lorenzo Martire è un edificio religioso situato nel capoluogo del comune di Pescantina, in provincia e diocesi di Verona. 

Venne edificata verso la metà del XVIII secolo su di un precedente edificio religioso di architettura romanica. Di questo primo edificio poco si sa per via della mancanza di fonti attendibili, ma si ritiene che fosse coeva alla pieve di San Floriano poco distante. Orientata da est ad ovest, come usanza per le chiese costruite in quell'epoca, era divisa in tre navate divise da colonne alternate a pilastri. Venne ricostruita per ovviare alle esigenze di maggior spazio in virtù dell'espansione che Pescantina stava vivendo nei primi anni del 1700 trainata dalla crescita dei commerci. Tuttavia, di questo antico edificio, rimane un troncone deformato, in parte utilizzato dal Museo Etnografico di Pescantina.

L'attuale edificio si presenta come una imponente costrizione ad un'unica navata e con 6 cappelle laterali (3 per lato). L'altare maggiore, a cui si accede tramite tre gradini, è situato tra presbiterio e coro.

Riguardo all'attribuzione del progetto vi sono alcuni dubbi. Due epigrafi incastonate all'interno della facciata attribuiscono la realizzazione all'architetto Luigi Trezza ma si è comunque certi che anche Adriano Cristofali aveva redatto un progetto per la chiesa caratterizzato da una base rotonda.

Anche l'antico campanile venne abbattuto, l'attuale venne eretto tra il 1820 e il 1840 su disegno dell'arch. Giuseppe Barbieri, ampliato ancora del XIX secolo, ora vanta un'altezza di 80 metri con base quadrata a due piani. La cella campanaria ospita dieci campane.

all'interno del Duomo si trova inoltre un totem multimediale grazie al quale è possibile visitare "digitalmente", grazie a numerose foto, la piccola pinacoteca, gli organi, le vetrate, le foto storiche e tanto altro ancora!

Santuario della Beata Vergine della Pietà ("La Madonnina")

La chiesa-Santuario detta "della Madonnina", fu eretta nel 1732 su una preesistente cappella. Ha caratteristiche barocche e ospita un'immagine che fu al centro di un piccolo prodigio; la chiesetta ha il campanile "a cipolla".

Chiesa Romanica di San Michele Arcangelo (fraz. Arcè)

Costruita al principio del secolo XII a una sola navata, col vano dell'abside chiuso da un altare del '700. Vanta pitture murali di pregevole fattura per la maggior parte trecentesche. Nel centro di Arcè si trovano altre pitture di pregio acune delle quali ascrivibili ai Morone o a pittori della loro cerchia.


è tuttora una delle pochissime chiese appartenenti a quell'epoca, e vanta una lunga ed interessante storia che vale la pena raccontare!

Chiesa di San Rocco

Edificio di origine medioevale, in seguito modificato. La porta principale è forse del secolo XV e le colonne delle bifore del campanile hanno pulvini assai antichi. Sotto l'attuale sagrestia s'intravedono manufatti risalenti a un precedente edificio.  

Chiesa parrocchiale di Santa Lucia (fraz. S. Lucia di Pescantina)

si tratta della chiesa parrocchiale della frazione di Santa Lucia di Pescantina, costruita dalla popolazione del luogo a partire dagli anni '60, caratterizzata da una semplice struttura esterna ma abbellita internamente negli ultimi anni grazie all'introduzione di diverse decorazioni lignee di pregevole fattura 

PER ULTERIORI INFO TELEFONARE IN CANONICA A SANTA LUCIA (tel: 348-2201231) - CHIESA APERTA OGNI GIORNO DALLE 7.30 ALLE 19.30

Pieve di Santa Lucia di Pol (fraz. S. Lucia di Pescantina)

La chiesa di Santa Lucia di Pol è un edificio religioso, la cui costruzione risale al XII secolo, situato nella frazione di Santa Lucia del comune di Pescantina, in provincia di Verona, antenata dell'attuale chiesa parrocchiale.

Esempio di semplice architettura veronese, presenta una facciata a capanna e un tetto a due falde. All'interno sono presenti dei resti di affreschi tardo medievali, raffiguranti San’  Antonio, San Damiano, Santa Lucia e la Madonna "della Seggiola".

I quattordici quadri della via crucis, realizzati nel 1821, appesi alle pareti rappresentano interessanti esempi di prime stampe a colori. Fino al XIX secolo il terreno intorno alla chiesa ospitava il piccolo cimitero locale.

PER LA VISITA DELLA PIEVE TELEFONARE IN CANONICA A SANTA LUCIA (tel: 348-2201231)